Topinambur: la riscoperta del “carciofo di Gerusalemme”

Topinambur: un tubero naturale dalle infinite proprietà e dai mille usi.

Il Topinambur, scientificamente Helianthus tuberosus, è stato per molti anni un ottimo sostituto della patata. Con la fine dell’estate, nelle campagne, non è difficile essere attratti dal giallo intenso di fiori dal fusto alto, simili a piccoli “girasoli” o margherite. Sicuramente li avrete visti! Quelli sono i fiori del topinambur: un tubero dal sapore simile a quello del carciofo. Conosciuto come “carciofo di Gerusalemme” o “rapa tedesca“, il topinambur è un elemento sempre più comune nelle nostre cucine, visto che è considerato un alimento dietetico nonché benefico per i diabetici.

Tra le varie proprietà, riscontriamo che è ad alto contenuto proteico, aumenta le difese immunitarie, combatte stanchezza stress, accelera il metabolismo, combatte l’anemia e riduce i livelli di zucchero nel sangue. Insomma, un vero toccasana.

Mangiabile sia cotto che crudo, questo tubero si presta facilmente a preparare numerose ricette. Con i topinambur si possono preparare dei contorni per tutti i secondi piatti, ma anche vellutate e zuppe da servire come primo piatto o come condimento per le vostre insalate.

Vediamo un paio di ricette semplici e sfiziose …

Crema di topinambur gorgonzola e cioccolato amaro

Ingredienti

  • 500 gr. di Topinambur
  • 1 scalogno
  • 200 gr. di brodo di pollo
  • 120 gr. di gorgonzola piccante
  • 40 gr. di cioccolato amaro 70%
  • Olio extra vergine di oliva

Preparazione

Mondate e pelate i tuberi. Poi, tagliateli a fette sottili.

Fate rosolare lo scalogno con olio extra vergine d’’oliva, successivamente aggiungete i topinambur e portate a cottura con il brodo di pollo per circa 30 minuti fino ad ottenere un composto cremoso.

Adagiate in una fondina la crema di topinambur, successivamente il gorgonzola e le scagliette di cioccolato amaro.

Finire il piatto con alcune gocce di olio extravergine di oliva.

CHIPS DI TOPINAMBUR AROMATIZZATE AL FORNO

Ingredienti:

  • 500 grammi di topinambur
  • erbe aromatiche
  • olio extravergine di oliva
  • sale

PREPARAZIONE

  • Lavate i topinambur, provateli dell’eventuale terriccio e, se ritenete che sia necessario, pelateli con un coltellino, eliminando le parti più dure e coriacee
  • Con un coltello dalla lama affilata o una mandolina, tagliate i topinambur a fettine sottili non oltre i 2-3 millimetri
  • Ponete le fettine ottenute in una ciotola e conditele con sale, olio extravergine di oliva ed un trito di erbe aromatiche a scelta
  • Amalgamate il tutto
  • Foderate una teglia capiente o una leccarda con la carta forno e disponetevi le fettine di topinambur, cercando di tenerle distanziate l’una dall’altra
  • Cuocete in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 30 minuti o finché si sarà formata una crosticina croccante

Ne volete delle altre? Eccovi altre 10 ricette!

Che aspettate a provarlo!

 

Precedente Incendio in Toscana: inferno sul Monte Serra (Pisa) Successivo Noci: raccolta, conservazione, benefici ed usi